Continuità superfici: richiesta (da topic su Plasticity)

Proseguiamo su questo topic a favore di leggibilità e ricerca futura.

Se è un wish per Rhino, non ho capito la richiesta.

se intendi in senso letterale è proprio un desiderio che penso sentano in molti perchè certe volte combinare due superfici è davvero un’impresa e avere almeno un “rail” obbligato che viene assecondato dalle altre curve sarebbe formidabile, bisognerebbe vedere però i risultati perchè magari viene fuori una superficie si in continuità con l’altra ma magari fa schifo per il resto…

No mi dispiace non capisco. Senza un modello o disegno non ho idea.

non ho problemi ha postare il modello ma proverò a spiegare meglio in linea generale se devo per forza di cose una superficie, per esempio la carena di una barca con una parte della prua , faccio un sweep 2 rail o un curvnetwork ho un determinato risultato che se non soddisfa la continuità tra le due superfici possiamo intervenire in vari modi ma a parte il tempo che ci vuole non sempre si riesce a ottenere un ottimo risultato, a meno che i maestri…però i modi sono quelli, preciso che nel 90% dei casi ottengo il risultato della continuità ma capita, quel 10%, che proprio non si riesce.
Allora mi chiedevo sempre facendo un esempio ho due rail e 2 curve o anche una o anche 4 o quelle che volete, la mia domanda è sarebbe possibile vincolare la curva condivisa tra la superficie già fatta e quella da fare in modo che le altre si adattino a essa garantendo in quel punto la continuità? resta da vedere come dicevo cosa viene fuori per la superficie creata in questo modo

Nell’allegata immagine:
A sinistra le curve rosse usate per ottenere la srf rossa con Sweep2
Ho aggiunto altre curve dalla parte opposta (blu nel modello) che ora si vedono selezionate in giallo
Uso lo Sweep2 nuovamente per ottenere la srf opposta.
Se come RAIL scelgo il bordo della srf rossa in luogo della curva sovrapposta (1) il comando offre la possibilità di impostare la continuità voluta per il bordo individuato come (A). Tangenza nel mio caso. (immagine)
E’ evidente che le curve di sezione debbano essere costruite con la continuità già impostata attraverso l’uso dei punti di controllo diversamente si imporrebbero due condizioni contraddittorie: opzione di comando e geometrie impiegate non conformi.
Non solo: usando la storia di costruzione è possibile a posteriori modificare la forma delle curve di sezione e la srf si aggiorna.
Altra possibilità di controllo è attraverso _EndBulge.


edge-cont-GM.3dm (188,6 KB)

1 Mi Piace

ti ringrazio, non è il caso della superficie maggiore che è abbastanza facile realizzare in continuità, è il ginocchio di prua che crea problemi secondo della forma che gli si da, come ho già detto in altri casi di carene non ho avuto problemi ma con questa non c’è versi di cavarne le gambe, ci ho perso ore e ore cambiando mille cose ma il risultato per ora è quello che vedi nel modello allegato, è probabile che mi sfugga qualcosa ma la mia richiesta parlava più in generale, non volevo arrivare al caso personale ma tant’è.
Ripeto la mia idea che è supportata solo dalla fantasia e non da basi scientifiche per cui non so se è una buona idea e se risoverebbe qualcosa: mettiamo di dover fare una ssorta di cono, anzi la sua metà, avrò 2/3 rail (secondo)e una o più curve, posso lasciarlo andare o guidarlo al punto, non fa differenza, vorrei che fosse chiaro che uno di questi rail è condiviso con un altra superficie ricavata da una curva anche questa in continuità con la curva di sezione orizzontale per intenderci, tutte le curve insomma sono in continuità solo che sono divise, ecco se il rail condiviso fosse in qualche modo “assicurato” alla continuità di superficie che esiste, si risolverebbero almeno un pò di casi? anche se si scewgliesse per maggiore sicurezza di affidarsi all’edge invece che alla curva originaria il risultato non cambia.
12mtegriglia.3dm (2,0 MB)

Ciao Max, non è che abbia capito molto di cosa hai chiesto. :smiley:
Se si tratta di migliorare la continuità tra le tre superfici che hai allegato prova a vedere come ti sembra questo

12mtegriglia_FZ.3dm (952,8 KB)

Ciao Massimo, io proverei anche _BlendSrf.

ciao raga
roba da pazzi come se non conoscessi certi comandi, mi fisso su soluzioni che non danno risultati e dimentico tutto il resto, ma posto un’altra carena (e ne ho fatte diverse sempre con buoni risultati) per farvi capire che quando prendo una “fissa” come nel caso della carena sopra, addio mamma!
comincio davvero a preoccuparmi, ma fortunatamente ci siete voi che mi “ripescate”

Massimo era proprio questo il motivo di quanto ho detto prima
una finestra che conterrebbe i vari modi per fare un raccordo/fillet/blend ecc sia per curve che superfici
ad ogni comando con le varie opzione che si andrebbero a selezionare si visualizzerebbe il risultato

ovviamente tutto questo senza andare ad intaccare i comandi
in modo che chi è abituato al metodo classico
facendo prima non cambi nulla

allora ragazzi, siccome non credo di essere del tutto sclerato ho ragionato sulla soluzione del blend e ho capito perchè non l’ho usata, c’è un motivo preciso o quanto meno si escludeva da solo, mi spiego, la prua cioè la sezione “incriminata” ha delle curve ben precise e io (giustamente) seguivo quelle, ma non solo, ho provato anche a estrarre isocurve e portarle in blend sul dritto di prua, tutto perfetto ma in questo caso non ha funzionato come viceversa ha funzionato nella carena qui sopra come potete vedere, dunque se uso il blend come ha fatto Fabio lo scafo viene più corto, ed è per questo che sono qui a scrivere, ma sempre mentre scrivo mi sonmo detto "il blend puoi controllarlo, allora sono tornato sul modello e ho “tirato” il blend fino al punto desiderato per raggiungere la lunghezza esatta dello scafo, e udite udite VA BENE c’è comunque continuità anche a stiracchiare le curve.

Ho provato anche con Grasshopper, questo è il risultato.
12mtegriglia a.3dm (1,8 MB)
scafo.gh (1,3 MB)

1 Mi Piace

Sì Max scusa, io ho buttato lì una cosa al volo, ho visto che c’era una curva di ingombro.
Ma il discorso non cambia, come hai detto il blend lo puoi regolare.

Intendi che hai rifatto il blend immagino …
Volendo si dovrebbe poter anche editare senza rifarlo, altrimenti si può usare _EndBulge come diceva Giuseppe.

In ogni caso, se hai Rhino 7, puoi avere una verifica quantitativa della continuità con il comando _EdgeContinuity.

Si si perfetto grazie mille Fabio.
Da una proposta generale siamo andati sul particolare e grazie al cielo esiste già una soluzione, però non sarà sempre un’unica allora rilancio l’idea di rendere “obbligate” (non so più che termini usare) le due superfici adiacenti o tangenti come vogliamo chiamarle

Tentativo di scafo parametrico in GH.
barca.gh (30,3 KB)

1 Mi Piace