Raccordo (o chi per esso) su lettera (testo)

Ho scritto una parola in rilievo, ma non mi piace perchè troppo “dura”. Volevo ammorbidirla con un FilletEdge ma pare non sia possibile (a me)…

Esempio: nuovo file > Testo > lettera R >> font Brush Script STd, solido, raggruppa, altezza 40, spessore 20.

Il comando FilletEdge con raggio 4 non funziona…

Evidentemente c’è un altro modo per rendere la lettera piè “morbida”, cioè più “bombata” ai lati… non so se riesco a spiegarmi…

ciao misterbaba,

hai provato a diminuire il raggio?

posta uno screenshot e il file così è più facile aiutarti.
un saluto.

Ho messo il raggio anche 2 ma non cambiano i problemi. Anche se il 4 non mi sembrava un numero alto su un qualcosa di 20 di spessore.

Allego il file… anche se è solo una lettera :slight_smile:
lettera.3dm (86,3 KB)

L’effetto che cercavo è “bombare” la parete che corrisponde allo spessore… non so se riesco a spiegarmi…

Il problema non è tanto il raggio rispetto all’altezza dell’estrusione, quanto rispetto allo spessore della lettera, che nei punti in cui è più stretta arriva a circa 3. Questo vuol dire - se ho capito bene quello che cerchi - che il raccordo dei bordi superiori non può in ogni caso essere maggiore di circa 1.5. Senza contare che il ricciolino della R in alto a sinistra ha uno spessore minimo, e lì non c’è molto da fare…

L’altro problema è che la curva di partenza ha molti angoli “stretti”, per cui valori anche non molto alti del raggio di raccordo fanno fallire l’operazione di fillet: fino a R=0.25 funziona, però l’effetto non è di bombatura ma di spigolo leggermente stondato.

Per ottenere un effetto molto bombato, e considerando solo l’effetto estetico finale, una soluzione è costruire il raccordo a mano, ad esempio seguendo questi step:

  • fare il fillet della curva originale in modo da ammorbidire gli spigoli e i raccordi con R molto piccolo
  • creare la curva interna facendo l’offset della curva originale
  • fare il fillet di eventuali spigoli o raccordi stretti della nuova curva (generati nell’operazione di offset)
  • ricostruire entrambe le curve per semplificarle riducendo il numero di punti di controllo (spesso le curve generate dalla funzione Text sono “sporche” e poco adatte a fare offset e raccordi, quindi andrebbero ripulite)
  • muovere la curva interna, lungo l’asse Z, di una quantità uguale alla distanza di offset
  • creare una superficie planare a partire dalla curva interna
  • creare il raccordo utilizzando ad esempio BlendSrf oppure Sweep2Rails, aggiungendo delle sezioni in modo che la superficie di raccordo segua correttamente i due contorni.

Sicuramente è un po’ macchinoso, però ora non mi viene in mente un modo “automatico”…

Un altro modo sarebbe quello di ricreare manualmente i vari tratti delle lettere e fare lo sweep di una sezione già “bombata”, ma forse è anche più lungo.

lettera_mod.3dm (1,1 MB)

PS questo è uno di quei casi in cui probabilmente utilizzare un modellatore poligonale / SubD ha senso, anche se comunque bisogna creare tutto a mano.

infatti era quello che intendevo, diminuire il raggio fino a che il comando non funziona correttamente.

@misterbaba
lo so che può sembrare strano anche a me inizialmente non capivo il meccanismo ma se ci rifletti è giusto che funzioni cosi, il raccordo viene fatto uguale per tutta la polisuperfici quindi basta che una superficie non abbia la larghezza sufficiente (minimo il doppio del raggio) che il comando fallisce.

ps per lo meno cosi ho intuito che funziona la cosa
nel caso i più esperti mi correggeranno dando una spiegazione più tecnica

Quindi ricostruire un anello del genere è quasi impossibile… ?? Considerate le più piccole dimensioni etc…

45

beh se ci sei riuscito significa che non era impossibile
anche perchè con Rhino può essere un pò contorto
lavorare su alcuni passaggi ma in teoria ci si riesce
basta intraprendere la strada giusta e veloce se c’è.

ps se è un anello che devi far stampare in 3D per un regalo forse
realizzare un cerchio con le lettere sopra il risultato ne gioverà.

Se intendi in modo automatico, con un solo comando, cosi’ al volo :wink: … forse si’.

Rhino di solito lavora diversamente.
Raramente usa comandi che fanno tutto in un colpo solo.
Spesso bisogna lavorarci su, e prima ancora scoprire una strategia per fare il lavoro.
La forza di Rhino non e’ quella di avere un comando per ogni operazione che vuol fare l’utilizzatore.
Piuttosto mette a disposizione molti strumenti, che puoi usare e combinare in diversi modi per fare cose diverse.

Se cerchi un programma che faccia operazioni prestabilite in modo veloce, e che si occupi lui di risolvere gil eventuali problemi, e’ meglio cercare altrove.

… Tanto per provare: ho fatto un rapido test, semplificando un po’ le curve originali (se no il test non era piu’ … rapido :wink: )

lettera

letteraB.3dm (265,5 KB)

Non sono pratico di queste cose … e’ solo un esperimento senza pretese.
… Salvo quella di dimostrare che con Rhino ci sono molte vie diverse per fare una certa cosa. :slight_smile:

Ciao

EDIT

Ah, per la cronaca: ho diviso le curve di base come serviva
dopo aver estruso ho usato BlendSrf, SetPt, MatchSrf e poco altro.

No, non ci sono riuscito!!! :frowning:

Quella che ho postato è una foto presa a caso da internet… Per far vedere l’idea e l’effetto che cercavo…

Per fare ciò che cercavo di fare mi basta la “parte alta” della tua lettera 3d. E’ venuta benino!

Ma tu sei partito dalla lettera in formato curva, superficie, o solido?

Questo (riportato sopra) cosa significa?

Sono partito dalle curve, perche’, come accennato, era solo un esempio di procedura.
Anzi era un tentativo, non sapevo se veniva fuori qualcosa di lontanamente proponibile … :smile:
Come dicevo, sono cose che non faccio mai … e quindi non so fare se non alla carlona …

Ho semplificato la forma delle curve per poter buttare giu’ l’esempio velocemente, confronta con la tua superficie originale (credo ci sia ancora nel file che ho postato)

Quanto alla divisione delle curve, dato che pensavo di fare un blend tra i due ‘lati’ piu’ qualcosa per chiudere le ‘estremita’’, ho diviso le curve in modo da separare i due ‘lati’ e i raccordi alle estremita’.
Ho usato Split con opzione Point.

Ho usato Rebuild per ‘regolarizzare’ le curve, per dare a BlendSrf coppie di curve parametricamente simili.
Dopo aver estruso le curve,
tra le coppie di ‘lati’ ho fatto dei BlendSrf, che poi ho livellato con SetPt, in modo da avere altezze massime uguali.

Per le superfici ‘ovoidali’ alle estremita’ ho usato di nuovo BlendSrf, dopo aver tagliato via dei pezzetti dove le due superfici da raccordare si toccavano (se no il comando non funziona).

Avevo scritto di aver usato anche MatchSrf, ma e’ un errore, scusa.
Avevo provato ad usare MatchSrf per le estremita’, ma senza successo, poi ho visto che BlendSrf andava bene anche li’.