RemoveEdge: questo sconosciuto


#1

Ciao a tutti.

Su Serengeti, parlando di modifiche alle curve di trim, nel discorso e’ comparso anche RemoveEdge

… Che credo sia uno dei piu’ sfigati tra i comandi di Rhino.
In effetti molti non lo conoscono proprio, e altri non si ricordano il nome …

Peccato, a me sembra uno dei comandi piu’ riusciti e utili.

Approfitto del suo casuale emergere all’attenzione dei rhinofili ( prima che torni nel suo triste letargo … :wink: )
per buttar li’ un paio di idee in proposito.

Come dicevo il comando e’ gia’ ad un livello molto buono, ma penso potrebbe migliorare ancora estendendo il significato dell’opzione

Mode=ExtendSideEdges

Attualmente, se i lati adiacenti a quello rimosso non si intersecano entro la superficie base, il comando non fa niente.
Credo sarebbe utile invece estendere i lati adiacenti fino al bordo esterno della superficie base

in modo che cliccando sull’edge A si possa ottenere la superficie a destra.

Altra cosa che renderebbe questo comando (e forse altri) ancora piu’ utile sarebbe la possibilita’ di estendere la superficie base di una trimmata. Oppure di accorciarla, perche’ no ?

Si parla di un comando diverso, indipendente da RemoveEdge, ma che lo renderebbe piu’ potente

Grazie e buon weekend


#2

Ciao emilio

Hai ragione io stesso non lo uso mai , le condizioni per cui il comando funzioni si verificano cosi raramente che il piu’ delle volte sembra non faccia niente.

Concordo con l’ Utente eej che tale comando dovrebbe essere integrato come opzione del comando Untrim.

E qui entra in ballo la filosofia di sviluppo della McNell… piuttosto che creare comandi “completi” e rifiniti che prevedano tutte le possibili condizioni, preferiscono creare dei singoli comandi-mattoncino che ti consentano di completare il lavoro.

Prendendo l’ immagine del tuo esempio, si arriva ad ottenere la figura di destra con la sequenza:

_untrim ( KeepTrimObjects=Yes )
_Explode
_extend oppure _ExtendCrvOnSrf
_Join
_trim

E secondo la mia opinione questo e’ il motivo per cui i comandi in Rhino danno l’ impressione di essere delle opere incompiute a quegli utenti che lo usano da poco.

Rhino e’ un Cad semplice da imparare ma per memorizzare i comandi e capire come metterli in fila per arrivare allo scopo ci vogliono mesi di continuo utilizzo.


#3

Interessante. Visto che ,per quanto ne so, tu usi Rhino proprio per il tipo di lavoro per cui e’ stato ed e’ sviluppato.
Io lo trovo molto utile in caso di modifiche. Senza di esso anche la piu’ piccola modifica che richieda di allargare in un punto una trimmata rischia di diventare un incubo.( A parte l’uso di MergeFace per superfici piane). Oppure ti costringe ad avere la superficie divisa in pezzetti, cosa scomoda per eventuali operazioni future.
Ah, dimenticavo, ora si possono estendere anche i lati trimmati, questo e’ un altro grande aiuto.

Diciamo che, secondo la mia esperienza, non e’ di uso immediato ma richiede una certa abitudine a ragionarci per poterlo sfruttare a dovere.
Forse per questo e’ poco usato, Ma in certi casi e’ insostituibile, magari giocando un po’ di SplitEdge e, come dicevo, in unione a ExtendSrf. :smiley:

Questo non mi preoccupa piu’ di tanto, ma certo il ragionamento fila. :slightly_smiling:

Beh … io ci vedo due aspetti distinti:
Avere a disposizione dei mattoncini anziche’ dei comandi ‘chiusi’ e’ un’ottima cosa e credo sia un punto di forza per Rhino.
Pero’ se i comandi, semplici o complessi che siano, fossero comodi e veloci da usare, affidabili e con tutte le opzioni necessarie, sarei molto piu’ contento ! :smile:

… Eh, anche a me danno la stessa impressione, probabilmente non ci ho ancora capito abbastanza … :blush:

Vero, e questo vale per ogni cosa diversa che ci vuoi fare. Per ogni tipo di lavoro/operazione serve un periodo di apprendistato … apprendistato che poi in effetti non finisce mai. :slightly_smiling:

Grazie per la risposta, Mario. Ciao !


#4

Beh, effettivamente è sconosciuto anche a me…
Grazie Emi per portarlo all’attenzione visto che a volte potrebbe tornare utile anzichè fare un Untrim totale e lavorare sulle curve di split.
Poi per il discorso comandi che si potrebbero accorpare, mi rendo conto che alcuni comandi con opzioni utili ma annidate risultano ancora più difficili da scoprire (vedi il copy con opzioni U e F per copiare alla stessa distanza dall’ultimo punto selezionato… mi ci è voluto il GatMan per scoprirlo e adesso lo uso in continuo).
Bisognerebbe leggere sempre tutte le opzioni nella barra di comando… Ma chi lo fa?
Ciao Ragazzi!


#5

Ciao Lucio !

Orco ! Questo non lo sapevo …
Grazie per la dritta ! :smiley:

Hai ragione sulle opzioni dei comandi … Ma a volte non basta nemmeno quello … :wink:
Una cosa che ho imparato di recente (sempre sbirciando nei forum) e’ la possibilita’ di dare la lunghezza di ExtendSrf cliccando due punti.
E di quello nel prompt non c’e’ traccia … bisogna andare direttamente nella pagina di Help.

Chissa’ cos’altro ci nasconde quel birbone di Rhino ! :smile:

Ciao !


#6

in effetti alcune funzioni di rhino sono stranamente “nascoste”…
banalmente a volte peso di rintracciare un comando cercandolo nell’elenco delle toolbar ma ad esempio il pictureframe ma non solo non esistono… vero che basta in questo caso trascinare un immagine nell’area di lavoro perchè rhino ti proponga tra le opzioni anche il picture frame ma sembra che nelle evoluzioni/implementazioni a grappolo del software qualcosa resti non troppo completato dal punto di vista interfaccia… altro esempio è la funzione per eseguire uno snapshot di risoluzione ed estensione a scelta (solo spulciando nell’help trovi a volte più informazioni)

potrebbe essere utile forse a questo punto aprire un post con indicazioni degli utenti di funzioni/opzioni che si è “scoperto” a volte per caso, a volte per lettura di post su altri forum…
:slightly_smiling: