Cad Nurbs modeler: "Plasticity"

Date un’occhiata a questo software CAD. Gratuito, o quasi.

Carino vederlo fare agli altri, ma se ci provi non sai nemmeno da dove cominciare…
La logica di modellazione è tutta diversa da Rhino, ne ho visti altri con una struttura simile, quelli che puoi usare con i tablet. E’ un po’ come schizzare a mano. Chissà però quanto ci vuole per padroneggiarlo e renderlo fluido nell’uso…

Beh, è chiaro che sia un software distante anni luce da Rhino o da Solidworks. Consideralo pure un “giochetto”, seppur possa generare diversi oggetti in maniera convincente.
Comunque sia, sapendolo padroneggiare, qualche modellazione basica si potrebbe pure realizzare, considerando che possiede diversi strumenti come sweep, booleane, fillet, pipe, estrusioni e quant’altro. Non ci andrai a modellare un’automobile o un aereo, forse nemmeno un gioiello, ma per alcune modellazioni potrebbe essere più che sufficiente senza necessariamente dover spendere centinaia di euro.

Sì , è poco più di un “giochetto”, come dici tu, penso che se lo metti in mano ad un ragazzino, lo padroneggerebbe in breve tempo per sviluppare in poco tempo forme utili nel quotidiano e poco più.
Utile forse per la fase di ideazione se non vuoi schizzare a matita, ma ci vuole una mente elastica, cosa che non ho più. Meglio la matita…

2 Mi Piace

Concordo. :wink:

i soliti indiani, sono sicuro che sono loro, che cercano di fare qualcosa in un mondo a dir poco inflazionato

Una cosa che manca in Rhino è l’immediatezza. Non basta aggiungere strumenti su strumenti (molti dei quali lasciati incompiuti, grezzi). Rhino è un software facile da padroneggiare, ma non immediato. Anzi, se posso permettermi, molti comandi, tipo gli UDT li trovo fin troppo macchinosi; per compiere una operazione è necessaria una costruzione a monte che sia perfetta, altrimenti il comando fallisce.
Anche solo per eseguire un “push and pull”, troppi clic, troppi passaggi…

Quando all’università usavo Sketchup… non modellavo chissà cosa, ma per certi volumi era davvero efficace e intuitivo. Fare lo stesso con Rhino è un pochetto frustrante (senza considerare la generazione di mirabolanti superfici: in questo aspetto Rhino è imbattibile).

Quando guardi certi Cad che sembrano più dei giochetti, tiri la maniglietta e ti fa tutti i fillet in un solo colpo, o ti sottrae immediatamente un volume da un altro, sarà pure un approccio “puerile”, ma conferisce quel senso di immediatezza e rapidità di cui parlavo poc’anzi, che a Rhino manca. O mi sbaglio?
Rhino sta diventanto “pachidermico” più che un rinoceronte. :wink:

Beh, diciamo che c’è ancora parecchio margine di miglioramento per Rhino, però si tratta di un meccanismo con i suoi ingranaggi, cambiare qualcosa può significare squilibrare tutto il sistema.
Probabilmente l’interfaccia dovrebbe modernizzarsi un po’. Basta pensare ad Autocad dalla cui costola è nato Rhino, la sua interfaccia si è evoluta parecchio nel tempo, mentre Rhino è rimasto praticamente immutato da 20 a questa parte.

1 Mi Piace

David riesci sempre a trovare diversi CAD ma con un utilizzo semplicità
comprendo cosa intendi, se ne parlato più volte, ma non credo che si possa avere un’auto per tutti gli usi
una utilitaria è per la città, una jeep serve per salire le montagne, una sportiva è nata per correre
ovviamente ognuna di queste può essere utilizzata +/- su tutte le stade ma non sarà lo stesso

ps un mio parere i cambiamenti estremi, non sono mai la soluzione adatta si finirebbe per implodere
io come già detto tempo fa, sarei felicissimo di un manager per i vari raccordi curve/superfice

Certamente, il mio è un “pour parler”, figurati.
Ci sarà sempre qualcosa che non funziona, che non piace…
Sarebbe impensabile riscrivere porzioni di codice per adattarlo a certe esigenze o rendere talune operazioni più snelle.
Va più che bene così com’è.

più che riscrivere il codice, credo che il lavoraccio sarebbe ristrutturare l’intero ambiente

Eh già, una bella ristrutturazione radicale, magari con ecobonus statale; niente manutenzioni spicciole.

Come vedi mostrano sempre giochetti mirabolanti con le primitive mai una modellazione vera di un oggetto complesso, come dire: specchietto…
E io non sono molto mirbido con rhino ma più lo conosci e più ti meravigli, ti sembra poco?
Vorrei aggiungere un modesto consiglio per gli sviluppatori: in caso di sweep o network rendere una curva prioritaria come a dire “bloccata” rispetto alle altre, questo secondo me eviterebbe di sbattezzarsi sempre sulla continuità delle superfici ecco l’ho detto :grinning:

Massimo, ho postato questo Cad con lo scopo di far vedere un principio di modellazione che fa dell’immediatezza il suo forte: il famoso “giochetto” delle maniglie. Molto simile, ad esempio, a “123D” di Autodesk.
Siamo distanti anni luce da Rhino, da software professionali, ecc.
Mi interessava mettere in luce una modalità diversa, immediata… Tutto qua! Niente di serio.

Le superfici complesse da automotive le fai con Rhino, con Alias, con Catia; con questo ci fai quei volumi lì, quelli del video.

Quei volumi fatti con quella “schifezza” sopra li fai in 5 minuti (previa dimestichezza col software), in Rhino ci metti una mezz’oretta o più, tanto per intenderci. E’ chiaro che parliamo di due mondi diversi.

1 Mi Piace

certo ho capito, speriamo rispondano alla mia osservazione sulla curva “prioritaria”

11 messaggi sono stati uniti a un argomento esistente: Continuità superfici: richiesta (da topic su Plasticity)